Tour AZERBAIJAN

La Perla del Caucaso

dal 28 agosto al 4 settembre 2018 (8 giorni)

accompagnati da don Paolo RENNER

Antico paese situato nella storica Via della Seta.Milione. Il suo nome significa „l'anima dei nobili guerrieri del fuoco sacro“, in riferimento al culto sacro del fuoco ereditato dallo zoroastrismo. Un tour alla scoperta delle tradizioni artigianali, delle antiche danze e dei canti tradizionali di un popolo dalla storia millenaria.

 Scarica la brochure e la locandina.

1° giorno, martedí 28 agosto 2018

BOLZANO - MILANO MALPENSA - BAKU

Ritrovo dei Signori partecipanti e partenza con pullman G.T. per l'aeroporto di Milano Malpensa. Disbrigo delle formalitá doganali e imbarco sul volo di linea per Baku. Arrivo in serata, trasferimento in hotel cena e pernottamento.

2° giorno, mercoledí 29 agosto 2018

BAKU

BAKU - Palazzo ShirvanshaBAKU - Palazzo Shirvansha

Prima colazione. Visita della cittá di Baku, una delle piú antiche cittá della Transcaucasia. Oggi la cittá merita a pieno titolo l'appellativo di „bella“ che le danno i suoi abitanti, ed é sufficiente raggiungere il suo punto piú alto, il Parco Montano, per rendersene conto. Si puó ammirare cosí un magnifico panorama: la splendida baia, i verdi viali e giardini, i minareti e le cupole della cittá vecchia. Dopo aver visitato il Parco Montano, proseguimento verso il Palazzo Shirvansha (ingresso incluso), con vari edifici risalenti al XV secolo, fra cui il mausoleo, le rovine dell'antica Moschea, i sepolcri degli scirvascia. Visita della Torre della Fanciulla (XII secolo), che ha mantenuto intatta la sua struttura costituita da 8 ordini collegati da una scala a chiocciola, che conduce ad una terrazza dove si gode uno splendido panorama. Pranzo in ristorante. Proseguimento con la visita al Museo dei tappeti azeri. Cena in ristorante locale, pernottamento in hotel.

3° giorno, giovedí 30 agosto 2018

BAKU - GOBUSTAN - GANJA (360 km)

GOBUSTAN - Arte rupestreGOBUSTAN - Arte rupestre

Prima colazione. Partenza per Ganja. Sosta per la visita a Gobustan, zona protetta a 60 Km da Baku. Su pareti rocciose si sono conservate opere rupestri di arte preistorica, raffiguranti scene di caccia e di vita quotidiana. Si tratta di circa 7000 pitture rupestri incluse nel patrimonio Unesco.

GOBGANJA - Moschea di Shah AbbasGOBGANJA - Moschea di Shah Abbas

Pranzo in ristorante e proseguimento. Arrivo a Ganja e visita alla Moschea di Shah Abbas (XVII sec.), ad un antico bagno (XVII sec.), al Mausoleo di Javad Khan, costruito nel 2005 sull'antica toma del khan. Proseguimento con la visita al Mausoleo del famoso poeta azero Nizami Gankavi (1141-1209). Cena in ristorante locale, al termine trasferimento in hotel e pernottamento.

4° giorno, venerdí 31 agosto 2018

GANJA - SHEKI (150 km)

Prima colazione ed escusione per la visita alla cittá di Goygol, fondata dai colonizzatori tedeschi. Visita alla Chiesa Luterana (XIX sec.) e al quartiere tedesco. Pranzo e partenza per Sheki. Sosta per la visita a una fattoria. Arrivo a Sheki e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno, sabato 1° settembre 2018

SHEKI

KISH - Chiesa paleo-cristianaLKISH - Chiesa paleo-cristiana

Prima colazione in hotel. Al mattino visita della Fortezza, del Grand Palazzo, del Karvanserayi e della Moschea. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio escursione a Kish per la visita ad una chiesa paleo-cristiana che la leggenda vuole essere stata l'ultimo rifugio per gli abitanti di Atlantide. Rientro per la cena in ristorante. Pernottamento in hotel.

6° giorno, domenica 2 settembre 2018

SHEKI - BAKU (360 km)

Mausoleo di Diri BabaMausoleo di Diri Baba

Prima colazione. Partenza in pullman per Baku. Sosta lungo il percorso per la visita al villaggio Fazil e del museo di reperti archeologici. Proseguimento e visita a Chukhur Gabala, antica cittá fondata nel IV sec. a.C. Pranzo in ristorante. Partenza per Baku con soste per la visita alla Grande Moschea di Shemakha e al Mausoleo di Diri Baba. Arrivo a Baku e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

7° giorno, lunedí 3 settembre 2018

BAKU - PENISOLA ABSHERON - BAKU

ATESHGAH - Tempio del fuocoATESHGAH - Tempio del fuoco

Prima colazione. Partenza verso la penisola di Absheron, conosciuta come la „terra del sacro fuoco“, grazie al gas naturale e ai giacimenti petroliferi. Visita al Tempio di Ateshgah nel villaggio di Surakhani, proseguimento con la visita al complesso del Gala Museum. Pranzo in ristorante. Proseguimento verso Makhammady e visita al Yanar Dag, un fuoco di gas naturali. Yanar Dag o Mountain Fire, sito sorprendente dove fiamme bruciano in superficie in modo perpetuo. Cena in un ristorante locale decorato con gli ornamenti nazionali. Trasferimento e pernottamento in hotel.

8° giorno, martedí 4 settembre 2018

JACKSON HOLE - IDAHO FALLS - JACKSON HOLE (300 km)

Colazione in hotel. Trasferimento per l'aeroporto, disbrigo delle formalitá doganali e imbarco sul volo di linea per Milano Malpensa. Quindi trasferimento con pullman G.T. per Bolzano. G.T. per Bolzano.

INFORMAZIONI UTILI


DOCUMENTO PER L'ESPATRIO: passaporto, che deve avere un corso di validitá residua, dalla data di ingresso nel paese, di almeno 6 mesi. É necessario il visto consolare d'ingresso per il quale, all'atto dell'iscrizione, dovranno esserci indicati i seguenti dati:
- copia del passaporto
- luogo di lavoro
- luogo di residenza
- numeri di telefono

FUSO ORARIO: avanti di 3 ore. Anche in Azerbaijan é in vigore l'ora legale con le stesse modalitá dell'Italia.

VALUTA: la moneta nazionale é il Nuovo Manat Azero: 1 € equivale a circa 2,12 Nuovo Manat Azero.

LINGUA: la lingua ufficiale é l'azero; il russo é molto diffuso. Buona parte della popolazione comprende anche il turco. La conoscenza dell'inglese é in aumento, ma resta ancora limitata.

CLIMA - ABBIGLIAMENTO: il clima é temperato, con le quattro stagioni come in Italia. La maggioranza della popolazione é musulmana; si raccomanda pertanto di adattare il comportamento e l'abbigliamento alle usanze locali.

ACQUISTI: l'Azerbaijan é conosciuto per i propri tappeti. Tra gli altri prodotti vi sono sete, ceramiche e oggetti in rame. Il trasporto di qualsiasi oggetto culturale, anche se privo di valore artistico, é soggetto all'autorizzazione del ministero della Cultura e a una tassa di esportazione.

MANCE: la mancia, come in ogni paese turistico, é ormai indispensabile per ottenere un buon servizio. Per questo é stata stabilita una cifra pari a 50 €, che verrá poi ripartita dall'accompagnatore di volta in volta per i singoli servizi.

ELETTRICITÁ: 220 V con prese a due spinotti.

TELEFONO: per telefonare in Italia comporre 0039 seguito dal prefisso della cittá con lo zero e dal numero. Per telefonare dall'Italia in Azerbaijan comporre 00994 seguito dal prefisso della localitá senza lo zero e dal numero desiderato. Il sistema GSM é attivo in Azerbaijan; vi sono accordi di roaming tra gestori italiani e azeri, per cui é possibile utilizzare il telefonino italiano.

CUCINA: la cucina azera é un misto tra le tradizioni turche e quelle dell'Asia Centrale. Molto frequente é il riso (plov), utilizzato in quasi tutti i piatti, condito con le spezie e mescolato con carne e pollo. Altro piatto sempre presente é il kebab, piatto tipico della Turchia, carne preparata come l'arrosto, condita con frutta secca e spezie e fatta arrostire al fuoco in modo verticale. I prodotti agricoli non sono numerosi, comunque si trovano in gran quantitá patate e cavoli, che vengono utilizzati nelle grandi minestre. Un piatto particolare é il dogva, preparato con yogurt e spinaci mescolati con riso e carne. Tradizionali sono poi i piatti di pesce fresco e affumicato del mar Caspio. Come il caviale, molto apprezzato é lo storione che viene venduto ai turisti al porto di Baku. Piatto di derivazione turca é il kutab, un pasticcio di spinaci e zucca. Le bevande azere sono varie: molto apprezzato é il té nero dolce che viene bevuto in piccoli bicchieri. I vini e liquori sono prodotti anche localmente (anche se la maggioranza della popolazione é di religione musulmana); molto popolare é la vodka russa cosí come molti altri liquori importati dalla Georgia e dalla Turchia. A Baku si possono trovare molte bevande europee, come la birra, normalmente rara e poco conosciuta in altre localitá.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE in camera doppia
(gruppo minimo 20 partecipanti)
1.680 €
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA (su richiesta impegnativa) 400 €
ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO OBBLIGATORIA SENZA FRANCHIGIA in camera doppia (vedere contratto assicurativo) 100 €
ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO OBBLIGATORIA SENZA FRANCHIGIA in camera singola (vedere contratto assicurativo) 130 €
VISTO CONSOLARE 50 €


Quote calcolate in €uro
Le quote sopra indicate sono costruite sulla base delle tariffe aeree attualmente in vigore e dei servizi a terra attualmente stimati. Ci riserviamo il diritto, in conseguenza della variazione del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e della tasse quali quelle di atterraggio, di sbarco o imbarco, di rivedere il prezzo di vendita nei termini e tempi previsti dal D.L. n. 111. Le quotazioni sono basate e garantite sulle base delle tariffe aeree valide fino al 31/03/2018.

LA QUOTA COMPRENDE:
LA QUOTA NON COMPRENDE:
PENALITÀ DI ANNULLAMENTO:

 Scarica la brochure e la locandina.